Migliori cuffie gaming. Guida all’acquisto

Torna a Blog
migliori cuffie gaming

Migliori cuffie gaming. Guida all’acquisto

Se sei alla ricerca delle migliori cuffie gaming tra quelle disponibili in commercio, questa guida all’acquisto può esserti di sicuro utile, qualora fossi ancora indeciso sul modello da scegliere. D’altronde, all’interno di questo settore, la concorrenza è in costante aumento e orientarsi sul prodotto finale non è affatto semplice.

Per rendere unica una sessione di gioco, infatti, si può decidere se privilegiare le versioni con il cavo o quelle wireless o ancora quelle con il surround o con il suono stereo. Inoltre, vi sono tutta una serie di caratteristiche tecniche, che presenteremo in rapida carrellata, fondamentali ai fini della scelta di un articolo in linea con le proprie esigenze da gamer.

>> Scopri le migliori cuffie qui

Migliori cuffie gaming, caratteristiche tecniche

Come per qualsiasi articolo in campo tecnologico, vi sono tutta una serie di parametri tecnici, riportati sia sulla confezione di vendita che sulla scheda prodotto online, che è sempre bene conoscere. Presentiamo, pertanto, in rapida carrellata le caratteristiche tecniche più importanti nella guida all’acquisto delle migliori cuffie gaming.

Metodo di input/output

Trattasi della prima scelta da fare. Meglio prediligere una versione con il cavo USB oppure la classica coppia di jack audio/microfono da 3,5 mm? Le prime hanno il vantaggio di assicurare lo smistamento delle sorgenti audio a livello di output, tipo le comunicazioni delle chat dalle cuffie o il suono del gioco dalle casse del computer.

Oltre a questo aspetto, i modelli dotati di cavo USB si lasciano preferire il più delle volte anche per la presenza di una scheda audio integrata. Se nel pc manca una buona scheda audio di qualità, è opportuno acquistare il modello con il cavo USB. Viceversa, se il pc dispone di una scheda audio di qualità oltre la media, la scelta più azzeccata verte sull’acquisto della versione dotata della coppia di jack audio/microfono da 3,5 mm.

Microfono

Tra i principali parametri tecnici da valutare nella scelta delle migliori cuffie gaming. La presenza della tecnologia “noise cancelling” incentrata sulla rimozione attiva dei rumori in sottofondo captati dall’ambiente esterno tramite il microfono risulta fondamentale ai fini di una comunicazione di qualità con la cerchia dei tuoi contatti oppure se intendi registrare un commento audio quando giochi.

Altra dicotomia da valutare riguarda la scelta tra il microfono unidirezionale e quello omnidirezionale. In questo caso, entrano in gioco fattori tecnici come la frequenza e la sensibilità: il microfono unidirezionale presenta una sensibilità variabile a seconda della direzione di provenienza del suono. Di conseguenza, riesce a catturare i suoni nei contesti più disparati e perfino in quelli dove c’è più caos. Di converso, il microfono omnidirezionale riesce a captare suoni allo stesso modo, a prescindere dalla direzione di provenienza.

Nella scelta, a migliori risultati in termini di frequenza e di sensibilità, corrispondono di fatto meno distorsioni audio e un minore appiattimento della tua voce di utente.

>> Scopri le migliori cuffie qui

Cavo o wireless?

Altro dualismo che si propone nella guida all’acquisto delle migliori cuffie gaming riguarda il fatto che la versione wireless è l’unica che deve essere necessariamente ricaricata per il suo corretto funzionamento, vista la presenza della batteria. In questo caso, urge valutare i tempi di ricarica e l’autonomia.

Compatibilità

La versatilità è uno dei parametri da valutare in fase di acquisto: se le cuffie gaming risultano compatibili con il computer e con le principali console di gioco (dai vari modelli di PlayStation ad Xbox), beh allora tanto di guadagnato.

Surround o suono stereo?

I modelli surround sono a 5.1/7.1 canali. Quelli audio a 2 canali. Nell’immaginario collettivo, si tende a credere che il surround renda l’esperienza di gioco audio più realistica. Il problema è che non è così quasi mai, visto che il numero di speaker dotati di surround reale dovrebbe essere almeno pari a 4. Visti i costi, non è quasi mai così. Spesso il surround offerto è di tipo virtuale, perché vengono impiegati solo due speaker, sulla stessa falsariga di quanto avviene per i modelli con il suono stereo.

La presenza di determinati componenti, presenti sia nei trasmettitori che nei moduli USB, contribuisce ad emulare l’effetto surround a livello di software. Infine, occorre precisare che il surround fittizio necessita di un apposito software, da installare necessariamente sul computer. Per questo motivo, tablet, smartphone e console ne sono tagliati fuori.

Il surround reale funziona solo su pc. Per concludere, è preferibile acquistare cuffie surround con 4 o 5 speaker ad hoc, per godersi la migliore esperienza di gioco, dal punto di vista audio sul pc. Visto il prezzo decisamente elevato, è preferibile optare a parità di condizioni per un paio di cuffie gaming in modalità stereo.

Formato, peso e qualità costruttiva

Trattasi di una scelta soggettiva, strettamente connessa al comfort. Le cuffie gaming devono risultare quanto più comode possibile, specialmente se ti piace giocare per diverse ore, senza essere disturbato.

I modelli over-ear, dotati di cuscinetti che avvolgono le orecchie, e quelli on-ear, dove i cuscinetti hanno un mero ruolo di appoggio, sono quelli che vanno per la maggiore sul mercato. Le prime sono sì più pesanti delle seconde, ma appaiono decisamente più performanti in quanto ad isolamento dei rumori esterni.

Altra bipartizione è quella che contrappone le cuffie gaming aperte/semi-aperte a quelle chiuse: le prime sono più confortevoli in fase di utilizzo, mentre le seconde si rivelano superiori in quanto ad isolamento acustico.

Controlli

Altro parametro tecnico da considerare: se le cuffie ti danno la possibilità di regolare in maniera separata il volume del microfono e quello di gioco, allora hanno una marcia in più rispetto alle versioni che ti consentono di cambiare solo il volume di gioco. In quest’ultimo caso, il microfono dispone solo di un tasto per il mute.

Frequenza

Da un minimo di 9 Hz ad un massimo di 23.000 Hz, si è in presenza di un modello di cuffie gaming di tutto rispetto per ciò che concerne il range di frequenze riprodotto dalla cuffie.

Sensibilità

Oltre ai 100 dB, vuol dire che la pulizia del suono ad alto volume non presenta un eccessivo livello di distorsione.

Migliori cuffie gaming: guida all’acquisto in base al prezzo

Quanto devono costare un buon paio di cuffie gaming? Difficile rispondere in modo secco al seguente interrogativo, visto che vi sono tutta una serie di funzionalità, di caratteristiche tecniche avanzate e di esigenze personali da tenere in considerazione. Pertanto, basti sapere che un articolo di fascia alta costa dai 150 euro in su. Per quanto riguarda i modelli entry level, con soli 30 euro puoi aggiudicarti comunque un prodotto di discreta fattura. In questi casi, è di vitale importanza effettuare un acquisto consapevole in rapporto alle proprie necessità/aspettative.

Logica di funzionamento dei modelli wireless

A livello di funzionamento, le versioni wireless prevedono l’impiego di un trasmettitore che va attaccato alla presa USB della console di gioco o del pc.

Conclusioni

Tenendo conto delle dritte in oggetto, la guida all’acquisto tra le migliori cuffie gaming dovrebbe averti già dato la possibilità di ridurre sensibilmente il numero di alternative che stai valutando. Se fossi ancora indeciso, la lettura delle recensioni degli utenti e i video su Youtube si dimostrano foriere di importanti consigli. Approfittane!

>> Scopri le migliori cuffie qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Blog