0-image001.jpg@01CF83EE.95C0CF50-image001

A A A

Per piacere
ospite prendi in considerazione di registrarti

Accedi Registrati

Registrati | Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —

  
 

— Match —

   

— Opzioni del Forum —

    

Utilizzo del Jolly:
*  confronta qualunque numero di caratteri    %  confronta esattamente un carattere

La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 4 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

Feed RSS dell'Argomento
HIFI TUTTO MADE IN ITALY: Rudistor Sound Systems
Leggi il messaggio originale del blog
Topic Rating: -1 (1 votes) 
14 febbraio 2013
22:37
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
Cuffie Rudistor Chroma MD2 Forum

sp Mouse Forum

Cuffie RudiStor Chroma MD2

 

Rudistor DAC X3 Forum

sp Mouse Forum

RudiStor DAC X3co

Rudistor RPX 35 white Forum

sp Mouse Forum

Amplificatore per cuffie RudiStor RPX-35

 Rudistor

Diciamocelo, noi Italiani un pò di esterofilismo lo abbiamo nel sangue. Non è ben chiaro dove trovi origine o quali siano le ragioni storiche di questo fenomeno tipicamente nostrano, forse dal fatto che per secoli la nostra penisola è stata occupata da stranieri e da questi i nostri avi si sono abituati ad assorbire parti della loro cultura fino a credere che questi fossero “Il Verbo” in tutto e per tutto. Perchè questo preambolo? Il motivo è molto semplice, gli Italiani sanno eccellere in qualsiasi settore e se qualcuno non ne fosse convinto permettetemi di parlare della RudiStor Sound Systems, un perfetto esempio di azienda comodamente consolidata tra i vertici  insieme ai grandi dell’HIFI, ma con un “tocco” in più : la classe del Made In Italy.

 

PREMESSA

 

Prima di dare seguito al mio lavoro desidero chiarire che CUFFIEHIFI non ha nessun rapporto di favore dovuto a partnerships o accordi commerciali di qualsiasi natura con la Rudistor Sound Systems. Conosco l’azienda, come peraltro qualsiasi audiofilo,  sopratutto grazie ai successi e al prestigio internazionale che essa ha ottenuto con i suoi prodotti. La mia continua  ricerca di componenti sempre migliori (so quanto mi capite…) mi ha spinto a contattare il produttore per verificarne la disponibilità alla prova di un loro dispositivo. La mattina dopo sono stato contattato via mail e apprendevo che mi sarebbe stato permesso di soddisfare questa curiosità. Voilà! icon smile Forum

Da qui il rapido incontro con il dott. Rodolfo Stor (Rudi), l’ingegnere elettronico e fondatore della Rudistor che mi ha molto gentilmente messi a disposizione addirittura tre prodotti in visione autorizzandomi a recensirli.

Per finire voglio ricordare a tutti voi che le mie sono le considerazioni personali di un appassionato e che baso le mie recensioni esclusivamente in relazione all’esperienza acquisita negli anni dopo aver ascoltato moltissime soluzioni HIFI di varie firme, ma più di ogni altra cosa, ripongo la massima fiducia sulle mie orecchie e cervello, il che serve a confermare al lettore la soggettività delle mie opinioni.

 

LA RECENSIONE DEI COMPONENTI HIFI RUDISTOR

 

Questo lavoro è stato realizzato in maniera più articolata rispetto alle precedenti recensioni di CUFFIEHIFI per motivi legati alla particolare serie di opportunità offerte dall’occasione. Mi riferisco in particolar modo al fatto che disponendo di un rack completo di uno stesso produttore (Rudistor), si aprono delle strade molto più interessanti per poter fornire un giudizio finale; infatti avremo modo di verificare non solo le caratteristiche di ogni componente, ma anche la capacità sinergica dei tre (DAC-Ampli-Cuffie) in diretta competizione con altre soluzioni di altissima e comprovata qualità. Inoltre potendo rapidamente passare da un componente all’altro in tempo reale, l’analisi della qualità sonora sarà più precisa rispetto alla sola memoria.

 

SOFTWARE E MUSICA UTILIZZATI

 

I player che normalmente accompagnano le mie sedute audio, e che utilizzo nelle recensioni in ordine di preferenza personale:

  1. Fidelia Pro
  2. Audirvana Plus
  3. Amarra

I brani musicali sono tutti in formato AIFF 24/96 ( utilizzato anche il DAC del X3 per upsampling fino a 192 ). I generi variano anch’essi in funzione delle preferenze personali:

  • ROCK: Porcupine Tree, Tool, Pefect Circle, Muse, Lacuna Coil…
  • ELETTRONICA/AMBIENT: Metaform, Bliss, Blank&Jones, Conjure One …
  • SOUL/POP: Joss Stone, Alicia Keys, Bettye Lavette, Lene Marline …
  • JAZZ: FourPlay, Stanley Turrentine, Sony Rollins, Animation …
Equipggiamento usato Forum

sp Mouse Forum

Equipaggiamento usato

 

METODO

  1.  Cuffia Rudistor Chrome MD-2.                          A. Collegato a DAC NuForce Icon HDP/ Wooaudio WA2.  B.Collegato a Rudistor DAC X3/Wooaudio WA2
  2. Rudistor DAC/Amp X3co.                                     A.  Collegato a Amp  Interno.  B. Collegato a Wooaudio WA 2. Cuffie Usate : Chroma MD-2, Beyerdynamic T1, Sennheiser HD 650
  3. Rack tre componenti RUDISTOR (Cuffia/DAC/Ampli) Verifica sinergia

 

CUFFIA RUDISTORE CHROME MD-2

Cuffie Rudistor Chroma  MD2 Forum

sp Mouse Forum

Cuffie RudiStor Chroma MD-2

In un mondo dominato dall’HITECH non solo nei contenuti ma anche nella forma, sono pochi gli oggetti che riescono a vestire la carica tecnologica con abiti un pò vintage senza fare brutta figura e sopratutto mantenendo la vestibilità e comfort richiesti dai tempi. Mi vengono subito in mente aziende come Grado o Alessandro, la versione “abarth” delle prime se vogliamo, ma nel caso delle Rudistor Chroma MD-2 gli accostamenti di materiali e toni cromatici catturano lo sguardo e riconosci nello sforzo del designer il messaggio quasi urlato “sono Italiana”. E infatti conRudistor la differenza si vede!

 

CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE CHROMA MD-2

(Dati forniti dal produttore)

Headphone Type: Magnet-Dynamics – Open Air

Impedance* 60 Ohm

Transducer Type: Magnetic-Neodimium-Mylar

Freq. response 15-27 Khz, Sensitivity ( SPL) 101 dB*

Weight: 250 Gr

Casing :: Hight Tech Nylon case for safe transportation

Cable: Litz multiwire silk-silicone insulated. Length: 2.5 mt

*( measured at 1Khz)

Prezzo: 850.00 €

 

DESIGN DELLE CUFFIERudistor CHROMA MD-2

 Si parlava nell’introduzione della scelta di accostamenti cromatici e di materiali che regalano a queste cuffie il tocco di classe necessario a determinarne un carattere distintivo vero e proprio; coppe in alluminio CNC in contrasto ai comodi cuscinetti neri sono solo elementi progettati per catturare lo sguardo e affascinare il consumer più smaliziato in cerca anche del clamore estetico. Ma sotto c’è molto di più, c’è appunto l’HITECH nella forma di componenti interni in titanio e un driver di ben 53mm. Un piccolo mostro. Il mistero è come Rudistor sia riuscito a contenere il tutto, compreso il morbido archetto in pelle, nell’ambito di un peso di soli 250 grammi. Queste cuffie una volta indossate spariscono istantaneamente. Nessun fastidio dovuto a compressioni dei lobi auricolari e del cranio come nel caso delle ahimè ben  note Grado la cui insopportabile vestibilità ha scoraggiato anche i più fedeli al marchio.

 

Cuffie Rudistor Chroma MD21 Forum

sp Mouse Forum

Il serraggio delle Rudistor Chroma- MD2

Il “binario” di regolazione delle cuffie risulta molto preciso e non troppo cedevole una volta indossate; con la giusta pressione, senza mai affaticare o disturbare l’ascoltatore, si posizionano facilmente e, grazie al loro insignificante peso rimangono in posizione seguendo i naturali movimenti della testa. Questa cuffia è completamente assemblata a mano, e come i migliori prodotti artigianali il “touch & feel” è di quelli tipici dei prodotti di lusso. Per chi apprezza il vintage nelle sue più svariate forme troverà in questo oggetto tutti gli elementi necessari a farla diventare nel tempo un vero cult.

 

IL SUONO Rudistor

 

Veniamo al sodo. Preferisco anticiparvi subito cosa ne penso e poi spiegarvi il perchè: queste cuffie suonano da favola. Ora i dettagli.

Il concetto di cuffia che “suona bene” è difficilmente raffigurabile a parole perchè troppi sono gli elementi di carattere soggettivo che influenzano la percezione che ognuno di noi ha in relazione a come si dovrebbe “sentire” la musica. Per aiutarci a capire meglio ci aiutiamo con terminologie tipo “trasparente”, “analitico” e così via; la realtà è che generalmente e molto più  semplicemente gli audiofili si dividono in due categorie: quelli che analizzano e quelli che ascoltano. Sono solo due modi diversi di essere audiofilo, e cioè amante della musica. Per questo motivo le case costruttrici quando danno vita a un progetto di una nuova cuffia la prima domanda che si pongono è quale dei due gruppi menzionati sia il target di riferimento per il nuovo prodotto. Ecco quindi che nascono cuffie come le Senn HD 800 o le T1 chiaramente mirate ad un pubblico che ama leggere il dettaglio di ogni nota, percepire il riverbero del suono che si sposta da un muro all’altro, la mosca che vola nella stanza , il jazz,  la classica e via dicendo. A questo scopo le HD 800 e le T1 sono tra le migliori cuffie disponibili sul mercato. E che dire delle Audeze LCD 2, con dei bassi quasi viscerali, una scena sonora molto più ridotta ma una musicalità più importante rispetto alle HD 800. Queste sono evidentemente cuffie mirate ad un pubblico più rocckettaro.

Ho scelto appositamente di effettuare i primi ascolti con il DAC del NuForce Icon che oltre ad apprezzare  moltissimo conosco nei minimi dettagli. Lo scopo è “leggere” la vera natura delle Rudistor Chroma MD-2. Qualcuno si chiederà perchè non collegarle al DAC della Rudistor allora; quello sarà fatto più avanti in una sezione dedicata; non sarebbe stato corretto mettere queste cuffie subito a loro agio con un DAC che costa più del doppio. Ho voluto invece vedere come si sarebbero comportate con un DAC duro, dettagliato ma anche un pò esagerato nelle alte frequenze come il NuForce.

 

Dettaglio spinotto Forum

sp Mouse Forum

Dettaglio spinotto:  cura artigianale nella ricerca della perfezione d’assemblaggio

Le Chroma MD2 sono cuffie musicali. Inutile cercare termini stravaganti e complicati. Queste cuffie restituiscono un suono naturale e coinvolgente e se riescono a farlo con questo DAC vuol dire che il progetto acustico alla base è azzeccato in pieno.

I Muse in “Undisclosed Desire”: le T1 con lo stesso collegamento hanno reso i colpi di cassa dell’entrata precisi e leggermente in profondità nella scena sonora; lo so che il DAC spingeva in questa direzione non tenendo conto che il risultato seppur fedele in termine di velocità di risposta non sarebbe riuscito a coinvolgere. Con le  HD 800 ricordo di aver subito messo in pausa a causa  della troppa freddezza immersa in una scena talmente allargata da non sembrare possibile. Le HD 650 con il NuForce vivono bene perchè essendo piuttosto calde godono di una compensazione delle alte frequenze che le rendono piacevoli. Le Chroma MD2 da subito hanno imposto al segnale del DAC una disciplina senza timori riportando le alte frequenze a picchi ragioonevolmente sopportabili (complice  l’autorità del  WA 2), sollevando i bassi che l’icon voleva nacondere ad un livello accettabile e gradevole, pur aprendo le braccia alla scena sonora del DAC che è seconda a pochi. Le Chroma MD2 hanno preferito “dialogare” con il WA2,  e i  due si sono subito capiti.

Intendiamoci, il dettaglio e la trasparenza di questo DAC sono di grande qualità, ma adatto a cuffie morbidissime come le HD 650 per esempio. Qualsiasi cosa avessi ascoltato con le T1 tramite il NuForce collegato al WA 2, perquanto quasi in perfetta sinergia mi lasciava la voglia di qualche ottava un pò più articolata. Attenzione stiamo entrando nella ricerca del pelo nell’uovo, eppure devo dire che la musicalità delle Chroma MD2, la precisione e velocità nel presentare la scena sonora ha superato ogni mia aspettativa. Con le Chroma MD2 il  WA2 ha dimostrato una sinergia superiore alle T1 e anche alle  HD 700 che mi  sono tanto piaciute. Sono cuffie coinvolgenti che sanno scendere in basso, e dico veramente in basso mantenendo il controllo e articolando ogni nota in maniera precisa. Non ho mai sentito una volta invadere il territtorio delle frequenze medie.

La sensazione che si ha ascoltando le  Chroma MD2  è quella di un piacevole immersione nella musica dove si ha sempre la certezza che non stai perdendo mai nulla del messaggio sonoro,  i micro dettagli si fanno spazio senza fatica tra i medi raggiungendo picchi di traspartenza  mai affaticanti. Ci sono momenti di tranquillità  dove se sei distratto ti  lasci guidare dal melodico suono delle Chroma MD2 e all’improvviso senti sollevarsi dal profondo un tappeto di note basse coerenti e perfettamente articolate ma non rimbombanti, di forma eccelsa insomma, che sembrano attribuire alla sola qualità della  registrazione il fatto che non fossero state presenti fino  a quel momento. La struttura dei bassi in queste Rudistor ricorda molto quella delle  Audeze, certo non così enfatizzati, ma  della  stessa capacità di coinvolgimento. Ho  passato ore con queste cuffie in testa, e facevo sempre fatica a tornare alle mie fedeli T1 o HD 650 o altro,  ma il dovere di recensione mi  ha spesso obbligato a cambi.

 

Volevate sapere come suonano  collegate al DAC X3? Eccovi accontentati.

Premetto che il confronto con il DAC del NuForce non  ha senso  in quanto siamo  a livelli decisamente superiori (anche economici !), quindi mi limiterò a  dire  quello che ho  sentito  quando  ho collegato leRudistor Chrome al DAC X3 e  al  WA2. Il mio  amato WA2 ha riconosciuto istantaneamente la personalità del DAC X3, come in un  incantesimo le forze di tutti i componenti si sono liberate in una gara di prestazioni. E’ stato fantastico sentire il WA 2 che raccoglieva il perfetto segnale del DAC X3 e senza tradurlo o troppo interpretarlo lo serviva alle Chrome con autorità.  LeRudistor Chrome pur avendo un’impedenza relativamente bassa, e considerando che il  WA2 è un OTL, quindi più adatto alle alte impedenze,  non si è assolutamente intimidita  alle botte di corrente del  WA2,  anzi, ha tirato fuori il meglio di sè evitando qualsiasi accenno a distorsioni.  Ha riconosciuto immediatamente la trasparenza e precisione del  DAC X3, e  utilizzandone anche la scena sonora fornita, ha cominciato a tessere  intrecci di frequenze perfettamente equilibrate, posizionando voci e strumenti , diventando così musicale e intima da ammaliare.   Lo stesso collegamento ripetuto con le T1 ha prodotto effetti molto simili, ma le  Beyerdynamic non sono e  non tentano neanche di essere musicali. Le T1 credono nell’analisi del  dettaglio  e  se ne fregano  del resto; ogni  tanto  ti possono regalare dei bassi fantastici, ma solo per ribadire che sono cuffie “all round” e cioè che vanno bene con qualsiasi genere musicale. Le Chrome MD-2 sono  italiane nell’anima, vogliono coinvolgerti e farti perdere nella timbrica suadente nella quale  ti avvolgono. Sono due modi   diversi di ascoltare la musica, tutti e due perfettamente coerenti con i  canoni oggettivi dell’HIFI, ma con personalità diverse. Le HD 700 sono molto vicine alle Chroma MD2 e mi  sono  piaciute molto, ma un gradino più in basso  in termini di scena sonora e articolazione delle ottave.

Non amo fare confronti in termini di ” cosa è meglio”, posso solo dire che sia le T1,  le  HD 700 e le Audeze sono cuffie ai vertici; difficile trovare cosa non va in oggetti di questa statura. Le Chrome  MD-2 sono lì,  tra le   migliori ma nei miei confronti esercitano un fascino particolare,  perchè fanno tutto bene, dalla scena sonora molto ampia (mi sarebbe piaciuta anche leggermente più profonda) e credibile, ai dettagli  da audiofili analisti trasportati  su un tappeto di velluto che quando si  muove emoziona. Questa cuffia di sicuro finirà nella  mia collezione smiley money mouth Forum

.

 

RUDISTOR DAC X3co

DAC X3 bianco Forum

sp Mouse Forum

RudiStor DAC X3co

La verità è che noi amanti del buon ascolto non siamo semplicemente degli utilizzatori della tecnologia a disposizione, ma anche direttamente connessi ad essa. Una volta ( anche ora purtroppo) in quasi tutti gli articoli o recensioni regnavano incontrastati grafici e prove benchmark che dovevano aiutare il lettore a capire la qualità di un componente hifi. Oggi per fortuna questi esercizi tecnologici sono lasciati in mano a chi di dovere, e cioè i produttori, a noi invece il piacere di giudicare i risultati di uno sforzo progettuale non più tramite grafici assurdi ma semplicemente con le nostre orecchie. Il risultato non solo è estremamente più preciso, ma anche più divertente, e questo è appunto lo scopo di un DAC come questo RudiStor DAC X3.

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL DAC RUDISTOR X3

(Dati forniti dal produttore)

Input Coassiale S/PDIF

  • Sample Rate frequency fron 32 to 192 kHz
  • Resolution 16 to 24 bits
  • Ultra low intrinsic Period jutter 40ps

Input Ottico S/PDIF

  • Sample Rate frequency fron 32 to 192 kHz
  • Resolution 16 to 24 bits
  • Ultra low intrinsic Period jutter 50ps
  • Protezione anti-polvere

Input USB

  • Sample rate frequency from 44.1 to 192 kHz
  • Resolution up to 24 bits
  • Using kernel streaming mode reach 192kHz /24bits
  • Rudistor fornisce i driver per download direttamente dal sito

Amplificatore Integrato

  • Output 12Vpp
  • 8-600 oHm
  • Working class: always “A class”
  • High current output
  • Gain 12dB
  • THD: 0.01%

Prezzo: 1.550.00

 

DESIGN DEL DAC RUDISTOR X3

Per design in questo caso intendo anche qualche accenno ai contenuti tecnici del DAC e non solo l’aspetto puramente estetico. Innanzitutto quello che ci è dato di sapere dal produttore è  che il chip che sta alla base del disegno progettuale è il consolidato Wolfson WM8740 con output completamente differenziato, in parole più semplici bilanciato.

Porte Digitali1 Forum

sp Mouse Forum

Porte Digitali


Particolare Uscita Bilanciata Forum

sp Mouse Forum

Particolare Uscita Bilanciata

Chiariamo subito che il chip è solo una frazione degli elementi che contano, il resto è costituito ovviamente dalla progettazione del sistema intorno ad esso ed altri accorgimenti tecnici che formano il risultato finale. Nel caso specifico la RudiStor oltre ad un ottimo disegno ha ben pensato di implementare alcune caratteristiche specifiche che contano e fanno la differenza.

Oltre ad un potenziato circuito di alimentazione, un’ altro dei nodi più importanti relativi alla fedele riproduzione in termini di precisione del segnale è la qualità del potenziometro. L’X3 è fornito di un controllo del volume analogico, molto più efficace degli attenuatori di volume, in quanto consente selezioni personalizzate precisissime con infinitesimali differenze tra i canali, addirituura nel caso del nostro DAC non superano i 0,02 db, praticamente non percepibili dall’ udito umano.

Trovo personalmente bellissima la struttura in alluminio e carbonio che, nel caso del modello in oggetto, l’X3co (co sta per carbonio), sovraintende alla eliminazione delle potenziali risonanze magnetiche. Alla sola vista si nota subito che il carbonio presente sul dispositivo non è “pitturato” come succede in tanti casi a livello di prodotti entry, ma sono fibre compresse e quindi laminate. Il tutto rigorosamente a mano, come in tutti i prodotti RudiStor.

Switch di selezione del DAC X3 Forum

sp Mouse Forum

Switch di selezione delle porte del DAC

In relazione al profilo estetico nulla è stato lascaito al caso. Nella ricerca della semplicità delle linee e strutture, alla base di un vero concetto di eleganza tipico del design per cui è famoso il nostro stivale, sono state accuratamente evitate pannellature cinesi con numerazioni digitali che tanto ricordano Star Treck, sostituendole con sobri indicatori essenziali e chiari ( si notino gli  switch vintage per la selezione delle porte smiley cool Forum

). Loghi e scritte sul frontale non sono verniciati ma impressi nel metallo in bassorilievo. Il carbonio poi concorre a siglare come alta classe un design già abbondantemente piacevole.

Particolare manopola potenziometro e la solida entrata jack Forum

sp Mouse Forum

Particolare manopola potenziometro in cromo e la solida uscita cuffie

Infine, ma certamente non meno importante la parte amplificazione cuffie. Il Rudistor  DAC X3 è un progetto mirato a soddifare coloro i quali desiderano controllare il budget ma senza dover rinunciare a nulla in termini di qualità. Per questo scopo nel DAC X3 è stata implementata una sezione amplificatore per cuffie totalmente indipendente. Non si tratta di un gadget messo li per bella figura come nel caso di molte realtà, ma un vero e proprio amplificatore in grado di guidare cuffie fino a 600 oHm di impedenza! Tra un attimo ne parleremo. La scritta monitor nell’immagine la dice lunga su questo ampli integrato. Si evince infatti con chiarezza che l’uscita è pensata per uso professionale dove sono richieste amplificazioni serie per poter analizzare segnali digitali a 192 kHz . Un DAC professionale da studio insomma oltre che per il piacere delle nostre orecchie.

 

IL SUONO

 In un mercato battagliato fino all’ultimo bit, ogni tanto si ha la sensazione che i risultati raggiunti dalla tecnologia tendano un pò a livellare le performance di molti dispositivi hifi. Questa convinzione è tanto più radicata per quanto riguarda i DAC , che una volta risolti i problemi di jittering e risonanze magnetiche, generalmente dovrebbero suonare tutti uguali. La teoria dice questo certo, in fondo se un segnale viene prelevato dal PC in digitale e servito in Perfect Bit al DAC la conversione a quel punto dovrebbe dare gli stessi risultati in tutti i casi. Eppure non è esattamente così, la realtà racconta una storia diversa e cioè che i DAC in una certa classe hanno una propria personalità sonora. Non stiamo parlando di colorazioni irrealistiche o artifizi volti ad enfatizzare determinate caratteristiche sonore, ma semplicemente la capacità di un DAC di estrarre nel migliore dei modi dal segnale digitale quello che c’è ; solitamente il migliore dei modi non è altro che riprodurre con precisione il lavoro dell’ingegnere del suono che ha operato la registrazione del brano originale. Va da sè che quando una registrazione non è di qualità il DAC lo rivela immediatamente.

Il Rudistor DAC X3 è una macchina sofisticata completamente progettata fino all’ultima vite per fare il suo dovere come si deve. La musica scorre con precisione e gli appuntamenti con le variazioni di frequenza vengono monitorati con grande attenzione e mai disattesi.  Le caratteristiche del DAC miscelate nel giusto equilibrio rendono una musicalità rilevabile con qualsiasi amplificatore sia esso solid state che valvolare. La personalità del DAC X3 è sempre presente sia quando apre delle scene sonore spaziose e profonde all’interno delle quali vengono posizionati strumenti e voci , che nell’inseguire e catturare le note più basse che tante volte non pensavamo neanche esistere. Il bello è che tutto questo avviene quasi totalmente fuori dalla nostra testa, proiettato in avanti e ai lati. Ascoltando “Arriving Somewhere but not here” album Deadwing dei Porcupine Tree, all’inizio tra le altre cose c’è un battito ritmato sulla parte interna di uno dei piatti che sembra arrivare esattamente da 30 gradi frontali, chiaro, preciso reale;  ho scelto questo particolare brano perchè ha un basso e una chitarra che a un certo punto si inseguono tessendo temi veloci e incalzanti con rapide variazioni di frequenza alle quali il DAC X3 ha reso giustizia tenendomi incollato incapace di fermare le mie dita che tenevano il ritmo sul tavolo.

I bassi vengono cercati di continuo e appena individuati anche se deboli subito presentati in maniera articolata. Le frequenze medie e medio alte sono cristalline, ma mai al punto di diventare faticose o raggiungere picchi perforanti.Volete sapere come suonano veramente la cassa di una batteria e un rullante? Con i Metaform, album The Electric Mist, brano Electrc Eyes , ottima registrazione, il DAC x3 ti spiega esattamente questo. Il DAC X3 non è solo trasparente, preciso fedele ma dispone di una personalità tutta sua, un timbro sonoro musicale. Cosa intendo per musicale? Il piacere di ascoltare ottima musica in tutti i dettagli, sentirmi coinvolto e presente sulla scena, rimanere sorpreso da note che appaiono dal buio totale della base e che facendosi spazio tra gli intrecci  si presentano pulite, vive e… nuove. La musica deve essere in grado di trasmettere emozioni, e queste per essere tali devono trovare corrispondenza nei suoni che conosciamo e nella realtà .

L’amplificatore interno dell’X3 soddisferebbe qualsiasi cuffiofilo in cerca di una soluzione di potenza e qualità senza necessariamente doversi svenare o rinunciare a troppo ; questo trovo sia un punto molto importante perchè il rapporto qualità prezzo di questo DAC non è secondo a nessuno, neanche di fronte alle concorrenze orientali. Anzi!.

E’ l’amplificatore migliore che abbia provato? Sicuramente no, ma tra quelli “incorporati” in tanti DAC tuttofare non teme confronti. E’ veramente difficile trovare un DAC di così alto profilo in combinazione con una sezione ampli di questa classe nel range di prezzo del X3. Se pensate che solo un valvolare possa guidare con autorità cuffie di 600 oHm come le Beyerdynamic  allora vi confermo che il DAC x3 ce la fa senza problemi. Però personalmente, preferisco le valvole con cuffie di questa impedenza, ma solo perchè il timbro dei valvolari lo amo particolarmente. La HD 650 per esempio sono in grande sinergia con questo DAC, sicuramente lo sono anche le HD 700 e inutile a dirsi le Chroma MD-2 .

Se state cercando un DAC/Amp di livello superiore senza farvi odiare dal vostro portafogli, il Rudistor DAC X3 è tra quanto di meglio la fascia alta di mercato possa offrire per un combo destinato a durare per molti anni a venire.

 

 

AMPLIFICATORE PER CUFFIE RUDISTOR RPX-35

 

RPX 35 spot Forum

sp Mouse Forum

Rudistor RPX 35

Si, esatto, sotto i riflettori un amplificatore per cuffie puro stato solido che è una vera sfida anche per i valvolari più rinomati. Logico successore del Rudistor RPX-33 questo modello rappresenta un nuovo passo in avanti nell’evoluzione della ricerca della perfezione. Pulizia e personalità nel design, potenza e carattere sonoro per i cuffiofili più esigenti.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL RUDISTORE RPX 35.

  • Maximum Output:   700mW
  • Output Impedance:  16 - 600 Ohm
  • Bandwidth:  1-100.000 Hz < 0.5db
  • HD: 0.02% (3Vpp on 32Ohm)
  • Technology:  FET & Bipolar Transistors
  • Input Ipmedance:  47 Kohm
  • Input / Output: 1 x line
  • Output: For two headphones
  • Amplification Class:  Always A-Class
  • Dimensions (cm):  340 *60*252mm
  • Weight (Kg): 5 kg

Prezzo: 1.150.00 € 

DESIGN DELL’AMPLIFICATORE

 

Coerente con il DAC X3, le Chroma MD-2 e il resto della famiglia anche l’RPx 35 si veste vintage. Anche qui troviamo gli affascinanti switch sul pannello in cromatura dove loghi e scritte sono incavate nel metallo a sottolineare il carattere artigianale di questi prodotti.

Tra le caratteristiche tecniche di questo amplificatore si intusce nei 700mW di output una grande potenza di erogazione e questo già basta a levare qualsiasi dubbio relativo a cuffie che possono o no essere guidate dal RPX 35.

Particolare interruttore Forum

sp Mouse Forum

Particolare interruttore, pannello in alluminio aniodizzato e il pomello del potenziometro  in cromo fatto a mano

 

Interessante l’idea implementata dalla RudiStor del “Dual Mono” ; in pratica le uscite cuffie sono due e completamente indipendenti, rispettivamente dedicate alle alte e basse sensibiltà, da utilizzare in funzione della tipologia di cuffia in possesso. Il circuito di alimentazione basato su moltiplicatore di capacità fornisce corrrente costante sempre “pulita” che protegge ulteriormente il segnale audio.

 

Particoòare entrata cuffie Forum

sp Mouse Forum

Particolare doppia entrata cuffie

Il RudiStor RPX- 35 viene fornito con un set di uscite RCA per il pre-out per collegamento in combinazione con amplidicatori di potenza o diffusori. Come sempre anche per l’RPX.-35 l’assemblaggio avviene in Italia nei laboratori della Rudistor R&D Labs.

RPX 35 sp Forum

sp Mouse Forum

Amplificatore per cuffie RudiStor RPX-35

 

IL SUONO DEL RPX-35

 Credo sia venuto il momento di verificare quello che più conta e cioè come si comporta questo gioiellino quando è in compagnia della famiglia, e visto che le Chroma MD-2 le ho già in testa e ho anche verificato di cosa sono capaci, non mi resta che appoggiare il DAC X3 sull’ RPX- 35, collegare i tre e far partire Fidelia Pro sul mio Mac. Siccome poi ho voglia di esagerare e l’uscita ottica dell’ iMac non lo permette, ho collegato il DAC via USB e ho settato l’X3 per 192 khz partendo da file 24/96smiley wink Forum

. Vediamo di non farci mancare proprio niente.

RUDISTOR DAC e AMPLI small  Forum

sp Mouse Forum

RUDISTOR DAC e AMPLI: musica organica

La prima cosa che faccio sempre quando collego le mie cuffie ad un amplificatore nuovo è quella di mettere il volume al massimo per verificare possibili rumori di fondo.

Silenzio tombale. Fondo nero pece. Bene ora posso riportare il volume a ore 9, cioè a volume di cnversazione educata e rispettosa; non voglio subito spararlo perchè devo capire se il potenziometro bilancia i canali anche a bassi volumi come riportato nelle caratteristiche tecniche. Faccio partire i “Blank & Jones” con un brano remake di una canzone di Isaac Heyes “That Loving Feeling” dal loro  Relax CD 1. Questo brano offre molti dettagli da analizzare: voce. trasparenza, bassi cadenzati e qualche elemento elettronico con percussioni e chitarre che se non ben separati rischiano di diventare un polpettone.

Le Chroma MD2 fin da subito mi dicono che il segnale è ben chiaro sia a destra che a sinistra e perfettamente bilanciato. Lascio scorrere qualche secondo prima di godermi un lento, progressivo ma inesorabile movimento di potenziometro. Sono a ore 10, le Chroma MD2 cominciano a mandare bellissime vibrazioni mentre continuano a raccogliere fuori dalla mia testa di fronte a me e sui lati gli accordi della chitarra di “Friends” sempre dello stesso album. La voce maschile è al centro delle due chitarre mentre da ogni dove arrivano violini elettronici limpidissimi, appoggiati su un basso educato che si limita a fare da contorno. Tutto è presente, la musica che mi passa davanti e intorno mi chiede di seguirla nelle sue peripezie. Come nuotare in un laghetto di acqua limpidissima. La voce maschile è reale, sembra che canti a 2 o tre metri da me. Fantastico. Non vedo l’ora di passare a qualcosa di più energico, che dire , un pò di rock di quello tosto.

Partono i Tool con Skinfist dall’album AEnima. E’ un brano che conosco come le mie tasche. Amo la batteria che sembra staccata dal contesto e la voce filtrata che deve farsi strada tra i rives di chitarra elettrica spessa e un pò nevrotica. Le Chrome pensano subito a mettere a posto ogni cosa; la batteria passa in primo piano come previsto con il rulannte che scandisce il tempo e l’RPX 35 velocissimo non si fa scappare un millesimo di secondo di dinamismo. Decido di aumentare un pò il volume; del resto sto ascoltando i Tool mica poesie. Nessuna reazione strana, il volume aumenta ma le cose rimangono al loro posto, i bassi spingono verso l’alto, l’RPX sta diventando autoritario ma le Chroma MD2 ora cominciano a divertirsi. E io molto di più. Sono lì, i Tool stanno suonando per me, il coinvolgimento è totale, i suoni organici, vivi e veri. Ragazzi la scena sonora di questi tre RudiStor è uno spasso. La parola giusta è divertimento, vera goduria, ma con rispetto, perchè i dettagli e la trasparenza dei passaggi più complicati ti ricordano che non hai tra le mani una Bose o giocattoli di quella serie, siamo nell’hifi di livello quindi meglio scegliere registrazioni di qualità se ci vogliamo continuare a divertire.

Vado a cercarmi i Bliss e premo play sul primo brano del cd “No One Built This Moment”. Ottima registrazione. Il pizzicare della chitarra è talmente vero che sembra dover rompere le corde  in qualsiasi momento. I bassi cominciano lentamente a montare da dietro mentre un violino si mette a discorrere con la chitarra, sempre di fronte a me, Questa era una prova di trasparenza e dettaflio . Passata a pieni voti!

Quello a seguire vede protagonista chitarra e basso con qualche leggera percussione elettronica. Sembra di essere nella hall di un auditorium, fino a quando non entra lei, di fronte a me con una voce caldissima e tutto si trasforma e diventa più intimo; le Chroma MD2 accompagnano con garbo tutti i posizionamenti che il DAC suggerisce, mentre l’RPX non si intromette e pensa solo a sostenere tutto con grazia.  A questo punto decido di lasciare scorrere tutto il cd e immergermi nella musica, nei suoni e voci che arrivano da tutte le parti.

E’ passata poco più di un’ora ma continuo a tenermi le cuffie in testa. Posso solo dire, e ovviamente si è ampiamente capito, che questa catena audio della RudiStor mi piace veramente moltissimo. Siamo in una classe superiore, a livelli audiofili veri dove protagoniste sono le emozioni che ho provato. Se penso che qui tutto è italiano, dalla progettazione fino all’ultima fase di assemblaggio capisco perchè la RudiStor vende tantissimo in Cina e Honk Kong alle nuove classi ricche emergenti di quei Paesi. Loro comprano il Made In Italy di gran qualitò, e noi Europei insieme agli Americani compriamo cinese. Forse c’è qualcosa che mi sfugge?

LINK AL PRODUTTORE: RudiStor Sound Systems

 

14 febbraio 2013
23:09
mauro16164

Audiofilo 100
Messaggi del Forum: 219
Iscritto dal:
12 dicembre 2012
Non in linea
2
0

ammazza quanta roba!! e pure bona a quanto pare…che dire,probabilmente qui siamo a livelli superiori x quanto riguarda l’amplificazione,in quanto le mie audeze mi soddisfano appieno…pero’ certo,una cifra davvero molto impegnativa x l’acquisto di questi 2 componenti.mi sono letto la recensione tutto di un fiato e non immagini l’invidia che ho provato… icon smile Forum icon smile Forum siamo probabilmente a livelli top ,ma pure di portafoglio credo..eheheheheheh pero’ che bel lavoro che fai capperi!!! vediamo un po’ in futuro se qualche altro porcellino verra’ rotto…ehehehehe

Pc autocostruito  Windows 7 e scheda audio Asus Phoebus, 5.1 Logitech z5500 ,mp3-4 Cowon d3,cuffie in ear Soundmagic e10,VSonic gr7 mkii,ampli portatile Fiio e11,Fiio e12 Montblanc,cuffie  Audeze lcd2,dac Audiolab M-dac,ampli cuffie Violectric v200,cavo ricable hi end,Ramm audio xlr, Audio Romance rca,chiavetta hiface two

14 febbraio 2013
23:54
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
3
0

Grazie Mauro,

si siamo a livelli decisamente superiori. Le tue Audeze sono cuffie fantastiche concordo. I prezzi sono quelli di componenti di livello, anche se il DAC è veramente allineato come rapporto qualità prezzo. Infatti penso proprio che lo prenderò. sf cool Forum

15 febbraio 2013
11:02
Diorista

Membro
Messaggi del Forum: 7
Iscritto dal:
27 novembre 2012
Non in linea
4
0

wow ! veramente bella recensione l’ho letta con gran piacere. Comincio a parlarne con il mio portafoglisf wink Forum.

Grazie SoundHead

15 febbraio 2013
11:06
Gypsy

Membro
Messaggi del Forum: 8
Iscritto dal:
27 novembre 2012
Non in linea
5
0

sempre grande Sound!

Hai ragione, il made in italy è il migliore. Molto bello il DAC e se l’ampli interno come dici è valido allora mi sembra anche abbastanza giusto come prezzo. Mumble, mumble…sf cool Forum

15 febbraio 2013
11:41
Galileo

Membro
Messaggi del Forum: 4
Iscritto dal:
27 novembre 2012
Non in linea
6
0

Bellissimi! Anche le Chrome-MD2 mi hanno colpito. Molto più belle delle Grado. L’ideale sarebbe avere tutto il rigsf embarassed Forum

ma forse già il DAC con l’amplificatore  incorporato sarebbe sufficiente. Sul sito lo vendono a 200 eurozzi in meno

(ovviamente non in carbonio) con le stesse specifiche:

http://www.rudistor.com/X3.htm

grazie SoundHead anche se mia moglie ti odiasf smile Forum

15 febbraio 2013
11:44
lincegialla

Membro
Messaggi del Forum: 77
Iscritto dal:
25 gennaio 2013
Non in linea
7
0

Grazie della bellissima recensione, che fra l’altro mette in evidenza la raffinatezza ed il genio italiani, perché esiste una Italia buona malgrado tutto quello che succede. Adesso dopo essermi già innamorato del dac x3  vorrei  una conferma se migliore del nuforce dac100 anche nella parte amplificatrice, per collegarci le senn hd700 e finalmente ascoltare la musica dal Pc ad elevati khz e bitrate. Poi in un secondo tempo acquistare anche queste cuffie chroma meravigliose e leggere. Qualcuno sa se esiste un punto vendita a Roma? Ma poi é proprio così necessario acquistare anche l’ampli o ci si può accontentare soltanto del dac x3 amplificato? Grazie ancora tanto Soundhead. Paolo

Computer: PC / Win8 Player portatili : Ipod – Sony – Creative X-zen e Cowon 7X-120 Cuffie : Sennheiser HD 25 CII / Sennheiser HD700 adattatore jack minijack Grado / Auricolari : Shure SE530 - Soundmagic 10 - VSonic GR07 MK II e molti altri Amplificatori: Audio Analogue Enigma/Fiio 11 portatile/FiiO E09K;Icon HP8MKII;Convertitori: FiiO E17; Audiolab MDac

15 febbraio 2013
13:00
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
8
0

lincegialla ha detto
Grazie della bellissima recensione, che fra l’altro mette in evidenza la raffinatezza ed il genio italiani, perché esiste una Italia buona malgrado tutto quello che succede.

Ciao Paolo,condivido in  pienosf wink Forum

Adesso dopo essermi già innamorato del dac x3  vorrei  una conferma se migliore del nuforce dac100 anche nella parte amplificatrice,

non conosco il dac 100 che sicuramente è un buon prodotto conoscendo il produttore. Sono  rimasto  veramente colpito però dal DX3 nel suo  complesso.  Il DAC è tridimensionale, quindi favoloso,  e l’ampli interno riusciva a spingere le mie T1 (600 ohm) già con il potenziometro a  ore 11, cioè neanche a metà…

per collegarci le senn hd700 e finalmente ascoltare la musica dal Pc ad elevati khz e bitrate.

Le HD 700 non solo  non avrebbero  problemi di  spinta, ma sono anche più sinergiche con l’X3 rispetto al NuForce,  che come tutta la  gamma tende a esaltare un pò troppo le frequenze alte. Con l’ X3 il suono  è caldo…  sempre che ti piaccia un timbro  sonoro  più  musicale invece che analitico

Poi in un secondo tempo acquistare anche queste cuffie chroma meravigliose e leggere. Qualcuno sa se esiste un punto vendita a Roma?

credo che si possano ordinare solo sul sito della RudiStor, e  siccome vengono montate a mano e testate una per una, probabilmente ci vorranno un paio di settimane. ma non sono sicuro, ti conviene contattare Rudi : info@rudistor.com

Ma poi é proprio così necessario acquistare anche l’ampli o ci si può accontentare soltanto del dac x3 amplificato?

accontentare? sf wink Forum Con il DAC X3 hai tutto quello che ti serve, poi un domani se  vuoi cambiare ti tieni il DAC e ti compri un altro amplificatore se pensi di averne bisogno.Assistenza in  Italia tra le altre cose…sf laugh Forum

 

15 febbraio 2013
14:27
MalawiBoy
Bari

Membro
Messaggi del Forum: 28
Iscritto dal:
6 febbraio 2013
Non in linea
9
0

Sound ti posso chiedere solo una cosa? Mi dici come suona il basso di “Passive” deli A Perfect Circle?! *.*

TV: Phlips smart tv led 37" serie 4000 ---------------------------------------------- "Quella umana è una razza affetta da amnesia."
15 febbraio 2013
15:25
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
10
0

MalawiBoy ha detto
Sound ti posso chiedere solo una cosa? Mi dici come suona il basso di “Passive” deli A Perfect Circle?! *.*

la sto ascoltando adesso : Chroma direttamente nel DAC (uso l’ampli interno). Come sempre grande soundstage, bassi, colpi di grancassa profondi e timpani tutti perfetti A circa metà canzone (tra 2,37 e 2,44 min.) c’è quello stacco dove la base è la batteria e lui che canta: distingui ogni colpo di batteria poi lo slam finale con basso vorticoso ( raramente però i A Perfect Circle vanno a pescare le ottave profonde, come gli U2 per esempio). Veramente notevolesf laugh Forum

 PS

Intanto sono andato avanti e sto ascoltando Orestes del CD “Mer de Noms” dei Perfect Circle ( prima avevo scritto Tools sf embarassed Forum… sorry). Beh se vuoi bassi viscerali devi ascoltare l’inizio di questo brano…

15 febbraio 2013
15:35
boy92

Membro
Messaggi del Forum: 91
Iscritto dal:
20 marzo 2012
Non in linea
11
0

Ecco che ora mi tocca cambiare la combinazione che avevo pensato.. icon biggrin Forum vedo che la tecnologia nel settore audio va avanti e quindi faccio bene aspettare a comprare queste cose..esce sempre qualcosa di nuovo e interessante. icon smile Forum vorrei chiederti se hai la possibilità di testare e recensionare il WA 7. (Secondo te ha la stessa qualità del dac/amp x3??) Ah..guarda che aspetto ancora la recensione di foobar 2000 eeh??? icon wink Forum

15 febbraio 2013
15:54
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
12
0

boy92 ha detto
Ecco che ora mi tocca cambiare la combinazione che avevo pensato.. icon biggrin Forum vedo che la tecnologia nel settore audio va avanti e quindi faccio bene aspettare a comprare queste cose..esce sempre qualcosa di nuovo e interessante. icon smile Forum vorrei chiederti se hai la possibilità di testare e recensionare il WA 7. (Secondo te ha la stessa qualità del dac/amp x3??) Ah..guarda che aspetto ancora la recensione di foobar 2000 eeh??? icon wink Forum

Boy!!! Sei Tornato!sf laugh Forum Ciao redivivo.

Non so ancora quando e se farò il WA 7. Se si te lo faccio sapere in anticiposf wink Forum. Foobar ? Si si va bene.

Scherzo, uno di questi giorni mi ci metto daisf wink Forum

 

15 febbraio 2013
16:05
boy92

Membro
Messaggi del Forum: 91
Iscritto dal:
20 marzo 2012
Non in linea
13
0

SoundHead ha detto

boy92 ha detto
Ecco che ora mi tocca cambiare la combinazione che avevo pensato.. icon biggrin Forum vedo che la tecnologia nel settore audio va avanti e quindi faccio bene aspettare a comprare queste cose..esce sempre qualcosa di nuovo e interessante. icon smile Forum vorrei chiederti se hai la possibilità di testare e recensionare il WA 7. (Secondo te ha la stessa qualità del dac/amp x3??) Ah..guarda che aspetto ancora la recensione di foobar 2000 eeh??? icon wink Forum

Boy!!! Sei Tornato!sf laugh Forum Ciao redivivo.

Non so ancora quando e se farò il WA 7. Se si te lo faccio sapere in anticiposf wink Forum. Foobar ? Si si va bene.

Scherzo, uno di questi giorni mi ci metto daisf wink Forum

 

Va bene..vai pure tranquillo icon smile Forum voglio chiederti come suona e le tue impressioni su un brano pure io.. evanescence – bring me to life. Grazie mille icon smile Forum

15 febbraio 2013
16:12
MalawiBoy
Bari

Membro
Messaggi del Forum: 28
Iscritto dal:
6 febbraio 2013
Non in linea
14
0

SoundHead ha detto

MalawiBoy ha detto
Sound ti posso chiedere solo una cosa? Mi dici come suona il basso di “Passive” deli A Perfect Circle?! *.*

la sto ascoltando adesso : Chroma direttamente nel DAC (uso l’ampli interno). Come sempre grande soundstage, bassi, colpi di grancassa profondi e timpani tutti perfetti A circa metà canzone (tra 2,37 e 2,44 min.) c’è quello stacco dove la base è la batteria e lui che canta: distingui ogni colpo di batteria poi lo slam finale con basso vorticoso ( raramente però i A Perfect Circle vanno a pescare le ottave profonde, come gli U2 per esempio). Veramente notevolesf laugh Forum

 PS

Intanto sono andato avanti e sto ascoltando Orestes del CD “Mer de Noms” dei Perfect Circle ( prima avevo scritto Tools sf embarassed Forum… sorry). Beh se vuoi bassi viscerali devi ascoltare l’inizio di questo brano…

 

Wow!!! Non è che per caso abiti non molto distante da Bari?! Faccio un salto da te e mi le fai ascoltare! Chissà quel tuono di sottofondo che si sente in “Peace love and understanding” come si sente :Q____

TV: Phlips smart tv led 37" serie 4000 ---------------------------------------------- "Quella umana è una razza affetta da amnesia."
15 febbraio 2013
16:15
boy92

Membro
Messaggi del Forum: 91
Iscritto dal:
20 marzo 2012
Non in linea
15
0

MalawiBoy ha detto

SoundHead ha detto

MalawiBoy ha detto
Sound ti posso chiedere solo una cosa? Mi dici come suona il basso di “Passive” deli A Perfect Circle?! *.*

la sto ascoltando adesso : Chroma direttamente nel DAC (uso l’ampli interno). Come sempre grande soundstage, bassi, colpi di grancassa profondi e timpani tutti perfetti A circa metà canzone (tra 2,37 e 2,44 min.) c’è quello stacco dove la base è la batteria e lui che canta: distingui ogni colpo di batteria poi lo slam finale con basso vorticoso ( raramente però i A Perfect Circle vanno a pescare le ottave profonde, come gli U2 per esempio). Veramente notevolesf laugh Forum

 PS

Intanto sono andato avanti e sto ascoltando Orestes del CD “Mer de Noms” dei Perfect Circle ( prima avevo scritto Tools sf embarassed Forum… sorry). Beh se vuoi bassi viscerali devi ascoltare l’inizio di questo brano…

 

Wow!!! Non è che per caso abiti non molto distante da Bari?! Faccio un salto da te e mi le fai ascoltare! Chissà quel tuono di sottofondo che si sente in “Peace love and understanding” come si sente :Q____

Se non ho capito male..sta a Trieste..confermi Soundhead?? icon biggrin Forum

15 febbraio 2013
16:40
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
16
0

confermosf wink Forumse decidi di venire fammi sapere… mentre mi scuso ascoltando “whats going on” con ste percussioni che sembrano arrivare da un’altra stanza e il basso che avvolge tutto

15 febbraio 2013
16:43
exodus2011
Olbia (OT)

Membro Junior
Messaggi del Forum: 2
Iscritto dal:
2 luglio 2012
Non in linea
17
0

…Io ho la fortuna di avere i prodotti RudiStor, tipo la Cuffia MD1 in versione “Signature” prodotta in sole 50 unità con Cavo Litz e Connettori Top di Gamma di Fisher/Neutrik e 2 Adattatori per averla sia in modalità Sbilanciata che in Bilanciata, mentre il Driver è l’RP010B-MKII, e un Ampli ancora più Performante del Modello di questa prova, in configurazione Full Balance e in Dual Mono…e non posso che confermarvi quanto di buono esposto nella Recensione. E’ vero il prezzo potrebbe essere considerato alto ma si tratta di Prodotti Top, e dunque possono considerarsi “Definitivi”

 

Best56sf laugh Forumsf laugh Forum

15 febbraio 2013
16:49
boy92

Membro
Messaggi del Forum: 91
Iscritto dal:
20 marzo 2012
Non in linea
18
-1

boy92 ha detto

SoundHead ha detto

boy92 ha detto
Ecco che ora mi tocca cambiare la combinazione che avevo pensato.. icon biggrin Forum vedo che la tecnologia nel settore audio va avanti e quindi faccio bene aspettare a comprare queste cose..esce sempre qualcosa di nuovo e interessante. icon smile Forum vorrei chiederti se hai la possibilità di testare e recensionare il WA 7. (Secondo te ha la stessa qualità del dac/amp x3??) Ah..guarda che aspetto ancora la recensione di foobar 2000 eeh??? icon wink Forum

Boy!!! Sei Tornato!sf laugh Forum Ciao redivivo.

Non so ancora quando e se farò il WA 7. Se si te lo faccio sapere in anticiposf wink Forum. Foobar ? Si si va bene.

Scherzo, uno di questi giorni mi ci metto daisf wink Forum

 

Va bene..vai pure tranquillo icon smile Forum voglio chiederti come suona e le tue impressioni su un brano pure io.. evanescence – bring me to life. Grazie mille icon smile Forum

Sai dirmi a riguardo?? icon smile Forum

15 febbraio 2013
17:12
SoundHead
Amministratore
Messaggi del Forum: 582
Iscritto dal:
6 aprile 2011
Non in linea
19
0

purtroppo non li ho sul computer. Li scarico e domani ti dico tuttosf wink Forum

15 febbraio 2013
17:19
boy92

Membro
Messaggi del Forum: 91
Iscritto dal:
20 marzo 2012
Non in linea
20
0

SoundHead ha detto
purtroppo non li ho sul computer. Li scarico e domani ti dico tuttosf wink Forum

Va bene..grazie.sf smile Forum Per caso hai musica epica come gli audiomachine che fanno colonne sonore per i film?? 

Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:42

Attualmente connessi:

Members Birthdays
Today None
Upcoming None

Utenti più attivi:

mauro16164: 219

boy92: 91

lincegialla: 77

antonello339: 52

Jicker: 49

Statistiche Utenti:

Ospite: 0

Utente: 470

Moderatore: 1

Amministratore: 1

Statistiche del Forum:

Gruppi:6

Forum:16

Argomenti:297

Messaggi:2091

Utenti più recenti:CLVPLA, liquid86, lorydrn, matteonegri, bele06, LORDFRANCIS, kanep, riccardo1966, CUFFIEHIFI, domenico1616

Moderatori:DoReMi (7)

Amministratori:SoundHead (582)